un'emozionante esplorazione del patrimonio botanico della via del sale.

LA VIA DEL SALE

Distilliamo dal 1898, ma nei nostri progetti non è mai venuta meno la curiosità, la voglia di migliorarsi e sperimentare, la ricerca della migliore qualità.

"Macaja" è una condizione meteo molto particolare che si verifica nel Golfo di Genova quando spira il vento caldo ed umido di scirocco, con cielo coperto e notevole umidità.

Un vento caldo che noi piemontesi chiamiamo "marino", che periodicamente arriva dalla Liguria attraversando le montagne e "scalda" anche in inverno le colline vitate che circondano Canelli...facendoci ricordare che in linea d'aria il mare non è molto lontano.

Da qui nasce "Macaja" il nostro Gin artigianale, creato per racchiudere in bottiglia le biodiversità, salvaguardate dalla sparizione di moltissime specie botaniche tra Piemonte e Liguria, regioni collegate da millenni di storia di scambi commerciali attraverso le "Strade del Sale".

Fondamentale via di scambio, che i vari popoli percorrevano, per trasportare prodotti fra cui, principalmente, il sale.

Quest’area, che si estendeva fino alla pianura, non è solo un luogo di transito e commercio, ma anche un territorio ricco di una rigogliosa natura, che rivendica la sua identità nelle eccellenze dei prodotti che offre. 

MACAJA

Ricco e agrumato. 
Il profumo del bouquet libera gradualmente gli aromi delle 36 botaniche. 
 Chinotto, corbezzolo, salvia e lavanda si uniscono delicate alle note fresche del cardamomo, ginepro e salvia.

MACAJA CASK GIN

L’affinamento di 180 giorni in piccole barriques esalta la complessità.  
Al naso risaltano note speziate e balsamiche.  
Il gusto si evolve deciso e armonioso con un sapore leggermente dolce sul finale.

Le arance del pernabuco

La storia narra che questa coltivazione abbia affascinato i marinai e sia stata importata dal Brasile alla Liguria. 
Tipica delle aree tra Savona e Imperia, è caratterizzata da una buccia spessa di colore intenso che rilascia olii essenziali di profumo persistente e gradevolissimo.

il chinotto

della riviera ligure 

La pianta, sempreverde, è alta poco più di un metro e mezzo, ma sviluppa sui pochi rami un’incredibile quantità di frutti e di fiori. 
Nel periodo del raccolto, tra settembre e novembre, è possibile scorgere tra le foglie grappoli di chinotti, di piccole dimensioni e dal colore verde brillante che, col tempo, vira all’arancio. 
Il profumo che sprigionano è intenso e caratteristico, segno di una eccezionale serbevolezza, che ne consente la conservazione per periodi molto lunghi. Si coltiva solo nel territorio rivierasco da Varazze a Finale, ma è una pianta originaria della Cina. Intorno al 1500, un navigatore savonese la trapiantò sulla costa ligure e qui trovò un ambiente ideale che, nel tempo, ne avrebbe migliorato le qualità organolettiche.

I LIMONI

La miscela unica di 36 botaniche include i limoni liguri che conferiscono al gin un aroma fresco e dolce. E' molto importante il controllo della temperatura di distillazione per far sì che vengano preservati i suoi profumi originari.

L'ESSENZA DEL SAMBUCO

Il fiore di sambuco cresce prolifico in Italia, ricco di preziose proprietà ed utilizzato in miscelazione caratterizza il nostro gin dandogli una connotazione dolce e fiorata.

il ginepro

L’utilizzo di queste bacche nella produzione di gin è una tradizione che risale a quando i monaci per primi conducevano i primi esperimenti di distillazione. 
 Le bacche selezionate per Macaja provengono dal Colle della Maddalena, nella provincia di Cuneo, al confine con la Francia. 
Siamo a quasi 2.000 metri di altezza, dove il ginepro trova il clima ideale per crescere spontaneamente, senza interventi invasivi dell’uomo. 
 Sapientemente affiancato alle altre botaniche, il ginepro, pianta ricca di proprietà, è elemento essenziale per garantire l’autenticità del gin, qualunque siano le altre scelte di personalizzazione.

Il Corbezzolo

Questo frutto colorato, che cresce sulle coste italiane, è ricco di proprietà antiossidanti e principi attivi. 
Le bacche carnose hanno un sapore gradevole e completano, con una nota dolce, un insieme variegato e strutturato. 
Donano un piacevole sentore zuccherino

 La Lavanda

Per deliziare sia il gusto, ma anche l’olfatto, è presente la lavanda con il suo profumo inconfondibile. Questo fiore particolarmente adatto se associato ad altre botaniche già nell’Ottocento era utilizzato in infusione nel brandy o nel gin. Oltre a dare un tocco di floreale all’insieme, ha antiche proprietà benefiche.

Il Timo

Un ingrediente interessante e insolito in distillazione, caratterizza il gin con un aroma legnoso e speziato e un gusto tipico del mediterraneo. 
Il thymus vulgaris cresce prevalentemente nelle zone marine ed è caratterizzato da foglie piccole e allungate.

MACERAZIONE

Botaniche selezionate e non trattate, estrazione di molecole, fiori e agrumi freschi, spezie e frutta, taglio perfetto delle teste e code sono gli elementi essenziali che rendono Macaja un gin così speciale. In macerazione viene utilizzato un sottilissimo strato esterno della buccia, degli agrumi, l'epicarpo, che dona freschezza al distillato. 

Agrumi della liguria come scorza di arancia del pernabucco, scorza di limone, uniti a ginepro, lavanda, foglie di eucalipto, menta piperita, verbena odorosa, melissa, camomilla e fiori di sanbuco sono una combinazione rara che misceliamo sapientemente per creare un gin unico dall'aroma inconfondibile

distillazione

Il segreto del nostro gin? La distillazione, dal 1898. 
Oltre 14 mesi di sperimentazioni e ricerca in laboratorio, per trovare la combinazione perfetta tra le 36 botaniche. 
La scelta di distillare con un piccolo alambicco discontinuo custodito gelosamente che accompagna da decenni la nostra attività e ci consente di estrarre al massimo solo la parte migliore del distillato.

Gli aromi freschi vengono posti in un apposito cestello situato nella parte alta, che grazie all'evaporazione e a una bassa temperatura costante conferisce al gin eleganza e ricercatezza

L'infuso contiene spezie, diversi tipi di pepe, zenzero, cinorrodi di Rosa canina, bacche di mirtillo, radice di ireos, bacche di biancospino, semi di coriandolo, semi di anice verde, semi di finocchio, bacche di biancospino, bacche di ginepro. Un gin equilibrato che ha l'ambizione di raccontare la biodiversità, la cui produzione e' limitata e strettamente legata al raccolto locale di stagione.

Dall'archivio storico di famiglia

Amore, dedizione e passione da parte della Famiglia Bocchino sono gli ingredienti di Macaja. 
Da una scoperta nel nostro archivio una ricetta, conteneva appunti e dettagli su diversi infusi con ingredienti vegetali e agrumi. 
Dopo lunghe sperimentazioni e rivisitazioni della Ricetta originale, nasce l'idea di creare MACAJA.
Un gin ricercato che ripercorre l'antica via del sale.

Invecchiamento

Fedeli alla nostra tradizione, dopo la distillazione, una parte del gin viene ridotto di grado e fatto invecchiare in piccole botti da 114 litri per 180 giorni. grazie alla scelta di far invecchiare il gin, si ottiene una maggiore complessità di carattere e una enfatizzazione dei profumi e degli olii essenziali che solo il legno può conferire.

Cocktails

  • Gin Tonic
    Gin Tonic

    1/5 Macaja Gin - 4/5 tonica - ghiaccio

    guarnire con cetriolo

  • Negroni
    Negroni

    Macaja Gin 1/3 - bitter campari 1/3 - vermouth rosso 1/3

    1 fetta arancia

  • Martini
    Martini

    2/10 vermouth dry - 8/10 Macaja Gin puro

    guarnire con olive verdi

  • Gin Cask
    Gin Cask

    1/3 Macaja Cask Gin

    ghiaccio

  • Gin & ginger ale
    Gin & ginger ale

    1/6 Macaja Cask Gin - 5/6 ginger ale - ghiaccio

  • Alexander
    Alexander

    1/3 crema di latte - 1/3 crema di cacao - 1/3 Macaja Cask Gin

  • Gimlet
    Gimlet

    2/10 succo di limone - 8/10 Macaja Gin - ghiaccio